Il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni.(CIT) Eleanoor Roosvelt...

...E i miei sono fottutamente belli (CIT) Paolo Scotti

domenica 8 novembre 2009

Altra settimana altra corsa... con Gian e Chiara



Discreta settimana quella trascorsa, sono ancora lontanissimo dai ritmi e dai Bpm di un anno fa ma la strada intrapresa, potrebbere essere quella giusta o almeno lo spero.

Mercoledì: 10,55km di Corsa Lenta a 5\km di media con 157 Bpm (80%FC), comprese 7 Ripetute da 120m a 4/km in salita

Venerdì: 12,6km di Corsa Lenta a 4:50 di media e 162bpm (82%FC) con all'interno 7x400 a 4:11/km e recupero a 5:02/km

Domenica: 19,5km a 4:59 su percorso collinare/sterrato 164Bpm (84% FC)...segue racconto!

Ore 7:45, puntualissimi, io e il buon Gian, che per l'occasione sfoggia delle lunghissime gambe incremate di crema riscaldante, (giusto per sfottermi della mia esperienza di mercoledì) ci appropinquiamo a raggiungere riscaldandoci piano piano (Sben 4:25 da freddi), il km e mezzo che ci separa dalla partenza dell'ormai famosissima "Brosemada", marcia organizzata dal gruppo podistico "Corri con noi", ad attenderci, Chiara, la simpatica cugina di Gianluca.

Foto di rito, perchè se il Bress e il Tosto hanno "La comandanta" io e il Gian abbiamo "La Siepista" (perchè nei 3000 siepi vola).C'è solo un inconveniente, Bress e il Tosto riescono a tenere i ritmi della comandanta, io e Gian, manco per sognoquelli di Chiara!!!

Ore 8:00, Arriva pure Manuel (amico di Chiara) specialista di pista e cross... si parte, io e il Gian, tapascionissimi, li seguiamo ammirando le falcate leggere dei nostri compagni di corsa... noi quando corriamo, ciabattiamo di brutto, loro a 4:20 sembrano in surplace...

I primi 7 km passano tranquilli a circa 4.45/km, piove ma non fa freddo, ci sono 9°, Gianluca all'interno del suo Kway rosso, bolle e borbotta come na pentola, ogni tanto Chiara, si volta per controllare il nostro stato psicofisico, pochi minuti dopo, mentre io sono un centinaio di metri avanti a far "l'andatura" parlando del più e del meno con Manuel, ci raggiunge di corsa Chiara per dirci che Gianluca se la cammina un attimino, decido allora di abbandonare la gradita compagnia di Chiara e Manuel (troppo veloci per me e Gian) giurando che finiremo in progressione per brancarli e torno indietro per recuperare Gianluca, insultandolo per essersi messo la crema riscaldante anche in faccia...era paonazzo...e lui:"Macchè crema, sto morendo di caldo".

Al 9° Km arriva il vero motivo per il quale io e Gianluca ci siamo iscritti alla tapasciata, "il ristoro" stop al Garmin e giù a bere "the" il brulè non c'era, si riparte, e si sale sul monte di Montecchio. Gianluca in questo periodo allergicissimo alla salita, perde subito qualche metro,si sale, dopo 500m di salita, inizia lo sterrato, molto tecnico o meglio, scivolosissimo in molti tratti, questo percorso (bellissimo) a circa 1 km da casa mia ha l'unico difetto che viene aperto al pubblico solo una o due volte all'anno in concomitanza di qualche marcia domenicale, per il resto è proprietà privata... un vero peccato.





Dopo qualche risata in discesa altri 2 ristori e 4-5km di asfalto durante i quali incontriamo "vecchio leone Matteo" raggiungiamo l'arrivo, panino, niente bibita perchè al posto del thè ci viene in mano un barattolino con una sostanza dubbia (temiamo i controlli antidoping) un altro km e siamo a casa, uscita divertente, un vero peccato per la pioggia che ieri e oggi hanno rovinato percorso e festa.



Gian, ho Già steso il percorso per la mezza "privata" di domenica prossima visto che cause diverse ci faranno saltare la "Sei comuni".

15 commenti:

stoppre ha detto...

minkia che muro... ora ri- inizia a lavorare seriamente ..

verifica parola : kulati

Gianluca Rigon ha detto...

Bel raconto e uscita molto divertente (anche se ieri non ero in giornata). OK per domenica prossima !

Ale57 ha detto...

Ma su quel muro vi siete arrampicati con le mani?
Secondo me stai recuperando alla grande e presto tornerai a stupirci.

p.s. aspetto il tuo racconto èper il libro blogtrotters.

p.s.2: ma perchè non togli il verifica parola?

MauroB2R ha detto...

Dai Alvin che stai davvero tornando!!! Ci si vedrà a Verona o a Roma?? Mi piace stimolarti! :-)

Però ai ristori il garmin NOOOOON SI FEEERMA!!!

GIAN CARLO ha detto...

Ragazzi, va bene gestirsi, ma mi sembra che voi fate tanto di chiacchiera e di ganascia e poco di corsa.
Cmq vedervi all'opera è gia segno buono.

the yogi ha detto...

hehehe, che scene... la crema, il kway, la siepista... ma chi siete: ric e gian? ^^

silvia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
silvia ha detto...

Forza ALvin che stai recuperando alla grande ... e grazie per tutti i tuoi fantastici racconti!

Anna LA MARATONETA ha detto...

bel resoconto, Alvin...c'è un bella nebbietta su da voi, eh???
Dai che ti riprenderai in pochssimo...

insane ha detto...

Unico motivo per fare le tapasciate: il ristoro...perfetto!

..ieri con l'acqua che veniva giù dalle mie parti,erano rimasti solo i cartelli "Ristoro" ma nessuna presenza fisica.. :(

Francarun ha detto...

Tu fai schiantar dal ridere come sempre Alvin. Ma quei tipi li sopra nella foto sul vialetto erano li per divertimento !!! mica per correre a tutto foo come hai fatto te !

Tosto ha detto...

raga... dove andate domenica? se non faccio la sei comuni magari mi aggrego!

Alberto Bressan "Pasteo" ha detto...

Ma Gian si era messo la canfora o la Termogene sulle gambe?Comunque bella corsa...certo che stare dietro ai vostri amici veloci come gazzelle era davvero troppo dura!

Anonimo ha detto...

che dicevi alvin della vostra ..corsa..ehehe bella quella de: il bress ed il tosto col comandante..voi la siepista,sei un grande,uomo crema fire..ehehehe

Fatdaddy ha detto...

Tzè, finchè non proverai la ceretta sul petto, non saprai mai cos'è il calore corporeo ed il dolore fisico.
Ne hai da far di strada, uomo! :DDD

MEMENTO AUDERE SEMPER... RICORDA DI OSARE SEMPRE

Altri Post

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs

RESPONSABILITA'

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica e non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L'amministratore del blog, pur mantenendo costante azione preventiva, non ha alcuna responsabilità per gli articoli, siti e blog segnalati e per i loro contenuti. Ogni commento inserito nei post viene lasciato dall'autore dello stesso accettandone ogni eventuale responsabilità civile e penale. Le foto ed i video contenuti in questo blog sono da intendersi a puro carattere rappresentativo, divulgativo e senza alcun fine di lucro. Sono copyright dei rispettivi autori/agenzie/editori.