Il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni.(CIT) Eleanoor Roosvelt...

...E i miei sono fottutamente belli (CIT) Paolo Scotti

mercoledì 31 dicembre 2008

The Final Countdown....Buon Anno Amici!


Il conto alla rovescia alla fine di questo anno ormai è agli sgoccioli...
Una cosa è lampante.... è stato un gran bel 2008!
Sportivamente parlando ho corso 3 Maratone, dai 3:38 di Treviso ai 3:21 di Firenze passando per la sempre bellissima Lake Garda Marathon finita in 3:23.
Quest' anno a differenza degli anni passati, ho adottato una tabella di allenamento, dopo 7 maratone corse in "carriera" (questa lasciatemela, faceva troppo ridere) sono giunto alla conclusione che, con 3 allenamenti settimanali e allenandomi bene, potrei puntare fino ai 3:10 sui 42k, di meno è veramente dura, sotto le 3h? Impensabile! Ma l'ho sempre detto, questo è il tempo che ho, che posso dedicare alla corsa e che posso togliere a chi mi sta e mi starà vicino nel prossimo anno...
Nessun rimpianto, la corsa pur essendo sport individuale in questo anno è diventata più che una semplice attività sportiva, grazie al Blog sono entrato a far parte di un gruppo di simpatici pazzi i "Blogtrotters" fortemente voluti e pensati da quel pazzo del nostro presidente Giampy....non so che tempo valga in maratona....ma guardando il suo cuore ne son certo, stiamo sui 2:10, un gran personaggio una grande idea che ha trovato l'appoggio di un centinaio di persone speciali..."NOI BLOGTROTTERS"!
A voi amici, l'augurio di disintegrare tutti i vostri Pb nel 2009, che il vento vi soffi alle spalle e che le salite non siano mai troppo ripide!
E che dire della società? Ebbene sì, da spirito libero dell'asfalto quale ero, ho deciso di accettare (e come non avrei potuto) l'allettante proposta di correre le poche gare che farò l'anno venturo, sotto i colori della "FULMINEA RUNNING TEAM"...che dire..grazie Bress e grazie Andrea della simpatica opportunità.
Ora, visto che i numeri li sto dando già da un paio di giorni, dato che son tartassato da febbre e bronchite, vi lascio con quelli del 2008.
Km percorsi: 2.063,7 in 122 uscite (16,9km per uscita medi), pari a 6 giorni, 20 ore, 14 minuti e 59 secondi di corsa... al passo medio dei 4:46\km (praticamente la media esatta della mia ultima maratona)... con un Fc media di 142 Bpm. Le calorie consumate (da Aprile) 124.596.... se una Kcal è l'energia necessaria per far innalzare la temperatura dell'acqua a 0°C di un grado centigrado a livello del mare... se non ho fatto male i conti, è la stessa energia necessaria per portare ad ebollizione 1245 litri d'acqua partendo dagli 0°C. Che putenza...che matto!!!
Amici, augurandovi un 2009 ancor più ricco...vi lascio con l'ultimo post dell'anno...nella notte di S.Silvestro hanno previsto una spruzzata di neve nel vicentino....lo trascorrerò con gli amici con il quale son cresciuto, e con chi mi vuole bene, ci può esser modo più bello e romantico per iniziare il 2009?

Good run Amici!!!

domenica 28 dicembre 2008

Ieri mattina le strade oramai erano belle pulite, così, alle 9:20 con una temperatura esterna di -2.7 °C mi son deciso di infilare le scarpe e di andare a digerire i bagordi culinari delle due giornate precedenti.
Sarà stato il freddo, l'appesantimento generale, i primi 4 km sembravan tutti in salita, poi mi son ripreso un po', andando a conlcludere la corsa con un bel collinare di 9 km corso sul mio solito circuito composto da 780m di salita del 6%, 680m di discesa e 1,55km di piano.
Anche ieri, faticando non poco, sono riuscito nel prezioso intento di farle in progressione, correndole a 4:58 4:52 4:43/km, l'impegno massimo l'ho messo nella discesa, terrreno in cui esprimo il peggio di me, sulle discese troppo ripide dal 10% in su, son proprio da non vedere, mentre sul 5% riesco anche a spingere un po'....ma a questo proposito, aspetto di vedere le decine di runner che mi sorpasseranno in discesa alla montefortiana...
Oggi era mia intenzione di andare a farmi una sgambatina di un oretta ma il mal di gola sopraggiunto nottetempo, mi ha fatto cambiare idea, domani, spero di recuperare, Bress si allena duro ed è li in agguato....

Totali 15,98km Medie: 4:36/km FC169

Sul grafico S=Salita, D=Discesa, P=Piano.

venerdì 26 dicembre 2008

Neve Fulminea...


Bella la neve, l'Arpav l'aveva prevista, io, distribuendo auguri a destra e a manca, ne predicavo il verbo: "Auguri auguri, stasera nevica" dicevo, e tutti: "ma va" mi rispondevano, "ci son 12° fuori". 25 Dicembre ore 21:
Stratuf! Preceduta da forti folate di bora, la dama bianca ha disteso il suo mantello candido su pianura e prealpi venete, poca roba, per carità 4-5 cm, ma il fascino dei fiocchi che scendono danzando nell'aria sospinti da turbini e folate mi lascia sempre a bocca aperta....
Dalle 22 alle 23:50 sono rimasto incollato come un ebete alla finestra della cucina a osservare i fiocchi danzanti, belli, bellissimi....
Stamattina però....ore 8:00: Temperatura esterna -1,8 °C, guardo fuori: tutto bianco, ghiacciato, marciapiedi impraticabili, un cielo terso con un sole fantastico illuminano l'incantevole atmosfera creata dalla neve, allenamento previsto che va a farsi benedire...sarà per domani, ghiaccio permettendo...
Oggi a pranzo, in occasione del 72° anniversario di matrimonio dei nonni di mia moglie....2 arzilli vecchietti, uno di 98 e l'altra di 97 anni, è andata in scena un'altra dura giornata a tavola.
Di rilievo, il bellissimo disegno fatto da Tommaso (mio nipote) che raffigura lo zio Alvin che taglia l'erba sotto una nevicata (con il sole), tenendo per mano un pupazzo di neve, mentre gli uccellini svolazzano nel cielo...dopo il disegno, gli ho proibito di bere ancora vino....se guardate bene nel disegno, indosso una maglia, con al centro il Fulmine....logo della squadra "Fulminea Running Team" di cui sono entrato orgogliosamente a far parte....per la serie, le opere d'arte si vedono dai piccoli particolari...

Good Run Amici!

giovedì 25 dicembre 2008

Buon Natale Gente!

AUGURI DI UN SERENO E RICCO NATALE....NON MAGNATE TROPPO SE NO A S.STEFANO VI DOVETE SPARARE 25KM PER BUTTAR GIU' TUTTO....

GOOD PARTIES AMICI!!!

domenica 21 dicembre 2008

Fidas-tevi di me... un bel gesto per Natale!


Cari amici runner, blogtrotters, noi, gente normale, con una grande passione, la corsa.
Percorriamo ogni anno migliaia di km nelle nostre città, ci lanciamo in avventure che fino a qualche anno fa ci sembravano impossibili, c'è chi è arrivato a correre 7 giorni su 7, chi la sua prima maratona, chi, pur di correre forte, si è messo perfino a dieta, amici, dalla nostra parte non abbiamo certo il tempo, che è sempre poco e anzi spesso e volentieri ci costringe a scendere in strada alle 5 della mattina o in pausa pranzo per non sormontare gli impegni familiari.
Quello che vi invito a fare io è trovare 3 o 4 ore del vostro tempo durante l'anno e fare qualcosa per gli altri...donare la vostra energia, il vostro spirito, come? donando il vostro sangue...
Certo, alcuni di noi fisicamente non lo possono fare per vari motivi, (gente che appena vede una goccia di sangue sviene, chi prende farmaci da una vita per altre cose ecc) donare è un bel gesto che vi renderà persone ancora più ricche interiormente, ieri mattina, per la mia undicesima volta in "carriera" ho donato i miei 430ml di sangue, una goccia rispetto al necessario, a Natale si è tutti più buoni e si fanno i regali? bene, spero che il mio sangue da 3 ore e 21 in maratona (he he he) possa esser di aiuto per passare un buon Natale a qualcuno che ne ha più bisogno di me....

ragazzi se qualcuno di voi è fissato con l'agonismo non si preoccupi, le medaglie e le targhe da vincere ci sono anche qua...questa è la mia ed è pure d'argento per le 10 donazioni:




Donate il sangue, donate un sorriso a chi a differenza di noi può correre solo col pensiero!



La Corsa di Oggi


Oggi invece uscita tranquilla, in seguito alla donazione di ieri ho dovuto rinunciare all'invito di Bress e Alberto per un uscita di 18km su collinare, il dubbio era quanto potevo tenere, così ho deciso di correre sul monte di casa e dopo 2 km di riscaldamento sul piano, tac chi incontro sul mio cammino? la marcia del ringraziamento....caspiterina averlo saputo prima tiravo qui i fulminei, va beh, che fare? tento di fare il mio solito giro ma risalire la corrente in contromano rispetto al flusso dei podisti che scende in discesa è un po come provare ad attraversare l'autostrada alle 9 del lunedì mattina... impossibile, così decido di seguire il flusso badando di evitare i tratti piani per rimanere il più possibile in collina, alla fine ho percorso poco più di 14km di cui 3,6 di salita con 240m di dislivelo positivo per una pendenza media del 6,6% con tratti veramente tosti su salite fangose in cui l'unica maniera per salire era camminare dato che correndo si aveva l'effetto tapis roulant...
Termino con una media di 5:03 totale (percepita...4:35) c'è poco da fare, mezzo litro di sangue non lo si recupera in 24 ore, i battiti erano mediamente di 15 bpm in più rispetto al normale con 186bpm misurati fin dalla prima salita, sembrava ogni volta di scalare l'everest....cmq, pur in affanno, "in pochi me da la paja in saita"....(che tradotto significa... in pochi mi sorpassano in salita).


Good Run Amici!

sabato 20 dicembre 2008

Non ce n'è, non ce n'è, non ce n'è....

Eh si ,stasera, per la prima volta, da quando è iniziata la mia avventura podistica (3 anni fa), ho dovuto alzare bandiera bianca per manifesta incapacità. Ho voluto provare il "durissimo" (per me) allenamento eseguito da Furio (Fast and Furius) 10 salite da 100m, il quale ha avuto pure la pazienza di spiegarmi bene come e dove avrei dovuto eseguirle..."una strada più ripida possibile, spingere in maniera quasi massimale, badando bene a far forza sugli avampiedi, alzando bene le ginocchia e aiutandosi con la coordinazione delle braccia"...."facile" per Super Furio...un inferno per il sottoscritto...

La location del mio allenamento è stata la famelica, per chi conosce i luoghi, via Togarello (Gianluca penso sia già caduto dalla sedia) una graziosa carreggiata spalmata sul pendio più ripido per accedere alla sommità del monte dietro casa mia....all'inizio e alla fine di essa (lunga solamente 300m) ci sta un cartello triangolare di attenzione con disegnata una salita recante la seguente cifra 22%...Furio che dici...poteva andare???
Così dopo 4 km di riscaldamento tranquillo a 4.57 con una salita di circa 700m del 7%...forse eseguita un pò troppo allegramente, sia perchè trattavasi di riscaldamento, sia per quello che mi sarebbe aspettato in seguito...dopo un km dalla suddetta, inizio la discesa di via Togarello per individuare un paio di lampioni che potessero illuminare il campo di battaglia...abito qui da 3 anni, ma suddetta salita/discesa, l'avevo affrontata solo un paio di volte perchè a mio avviso, troppo esagerata in qualsivoglia direzione la si prenda...
Tac...prima ripetuta, in 26 secondi, copro quasi con tranquillità i 100m pensando bene alle indicazioni di Furio...bene bene, 1:08 per tornare sui miei passi, camminando in discesa e via per la seconda, conclusa in 28" e recuperata in 1:09...già qui cominciavo a dirmi...però quel Furio eh!!!
Terza ripetuta 30" recuperata in 1:14", credetemi, 30 secondi reali ma percepiti 45...dura, durissima, l'entusiasmo è completamente andato.
Quarta: 28" recuperata in 1'14" non guardando mai il cronometro come nelle precedenti e concentrandomi solo sul gesto "atletico" giungo alla sommità convinto di averci impiegato il doppio della prima...magie dell'emisfero destro...(Galloway insegna)
Quinta: 32" cotto come un "Cuisin" (ottimo insaccato veneto molto simile allo zampone ma senza zampa finale) distrutto, a terra, le gambe hanno spinta zero, Ho una visione è la Santa Vergine!
Termino la discesa con il dubbio amletico? un altra? ma si dai, "Ciano Monticello"(ex preparatore atletico dell'Atletico San Matteo) avrebbe detto "E' desso che serve" e così, tac, inizio la sesta...proprio non ce n'è più, 0 spinta, le gambe sembrano sprofondare sull'asfalto viscido, come quando si sale una montagna di sabbia...con la sola forza della testa riesco a chiuderla in altri 32 onorevoli secondi, son talmente distrutto che fatico perfino a camminare in discesa, son svuotato di ogni velleità sportiva seconda visione: "San Giuseppe",
Chino il capo mogio mogio e mi dirigo defaticando blandamente fino all'inizio della discesa, mi faccio due conti, Natale non è oggi è il 25 dicembre, ciò significa che se ne faccio un altra la in cima non posso trovare il bambinello a meno che non salga io fino in cielo (cosa probabile nel caso avessi affrontato per la settima volta l'erto pendio) così desisto, per oggi può andare, defaticherò (è proprio il caso di dirlo) fino a casa all'esorbitante velocità dei 5:00 al km (circa).
Totale 6,75km a 5:31/km di media (comprese ripetute e recuperi camminati) l'unica cosa che mi fa pensare positivo è che nella media ci sono ben 600m di salità al 22%, inutile dire che ho trovato un gran bel terreno di battaglia per gli allenamenti futuri....da qui alla prossima mezza del 18 gennaio basta suicidi come il sopracitato, in futuro collinari sì, ma senza troppe velleità, voglio arrivare fresco sia sopra la salita di 4km della Montefortiana che al traguardo finale....

Good Run Amici



martedì 16 dicembre 2008

Dedicato alla pioggia...

La pioggia di oggi (ancora...due palle!!!) non faceva presagire niente di buono, ma alle 18:15 precise scatta la tregua, non piove più, infilo tutto l'occorrente e mi lancio in strada, uscita tranquilla di 12,5 km composta da 2 km di riscaldamento e poi 2x4000 diprogressione tranquilla, i primi 4000 dai 4:54/km ai 4:37/km e il secondo da 4:49 a 4:34/km, di seguito altri 3 km in scioltezza a 4:40 circa. Quando caspita finirà di piovere? Bastaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!

Il detto dialettale vicentino di oggi è: "Piove a sece roverse!!!!!" (con la "o" di Piove pronunciata come la "o" di onore) che tradotto significa "Piove moltissimo" e ha rotto pure il mazzo...(questo lo aggiungo io) in attesa di un meteo migliore...

Totali: 12,5km 4:43/km FC di 158 bpm.

Good Run Amici!

domenica 14 dicembre 2008

Da sbrego....under the rain....

Da sbrego....che tradotto in italiano significa....mmm, diciamo che la traduzione che più si avvicina è: "Da pazzi"ma da sbrego, per i veneti, rende meglio l'idea...ma veniamo all'uscita odierna.

Ore 8:10 sveglia....mi lancio in cucina per guardare dalla finestra.....Cielo plumbeo ma non piove, bene, mi vesto, ingurgito un saccottino del Mulino Bianco, un bicchiere d'acqua, mando un messaggio a vecchio leone per trovarci on road e parto....
Qualcuno da lassù mi vede, nel medesimo istante in cui metto il naso fuori dal cancello di casa, comincia a piovere in stile tropici (ma per fortuna senza vento) così decido di partire subito ad andatura sostenuta (per i miei ritmi) per tentare di scaldarmi... al 2°km sono fradicio dalla testa ai piedi, le scarpe pesano 700g l'una, il mio pensiero va prima a Pimpe, che in un suo commento mi confidava che correre sotto la pioggia è si duro, ma bellissimo (Pimpe ha sempre ragione) e poi Reggio Emilia e a chi oggi potrebbe farsi 42km in quelle condizioni (FRANCA RUN), faccio spallucce, è un problema loro, solo chi lotta si porta a casa una medaglia nella maratona e Bat Franca la conquisterà, poi, mi viene in mente Firenze...in fondo, 12km sotto la pioggia, li ho fatti anch'io 3 settimane or sono e allora via, al 4°km sono al presunto punto di incontro con Matteo, non lo vedo, gli vado incontro ma non lo trovo, decido così di inventarmi un giro sui 14km (saranno 15,4 alla fine) il ritmo è sempre buono sui 4:22 di media e sto benissimo (a parte il Garmin che mi da in fibrillazione cardiaca al 3°km (197 bpm) come sempre....è più fuori di me) decido di andare avanti così, dopo 2 km mi arriva il seguente sms da Matteo: "Son rientrato adesso, alle 8:20 quando sono uscito non pioveva" caspita, è partito senza leggere il mio messaggio e ci siam sbagliati (mea culpa) da qualche parte, da lì alla fine, mentre corro ho anche il tempo di chiamare i miei per invitarli a pranzo (sono il mago delle 2 cose in una) dopo 30 minuti sono a casa,ho percorso 15,44km in 1:06:57 a 4:20/km ai 13,8 km/h, mai corso così forte in vita mia, FC media 175, altissima, ma l'umidità e il fatto di non aver fatto una passeggiata ne sono certamente le cause, ora, riposo fino a Martedì dove Katzen ha impostato per me 1h10m di corsa tranquilla, giovedì si torna a mordere la salita!
Good Run Amici!

P.S. Complimenti a BatFranca...3:36:57 a GotamReggio!!!

sabato 13 dicembre 2008

E dopo la pioggia...il collinare!!!


Dopo una settimana trascorsa a guardar fuori dalla finestra nella speranza che Pluvio si decidesse a chiudere le cataratte, ieri sera dopo il diluvio universale, avevo già deciso,stasera vado a correre! Sarà stata la forte decisione, fatto sta che il maltempo ha concesso una pausa proprio durante la mia uscita, per riprendere solamente nell'ultimo km di avvicinamento verso casa...
Ne è uscito un bel collinare, in un circuito di 3,1km, composto da 1,5km di piano, 780m di salita per un dislivello (Dati google earth) di 47m e pendenza del 6,0% di media e 680m di discesa da ripetersi 4 volte, impegnativo, l'idea era quella di fare le salite in progressione...complice il lungo riposo dei giorni passati è andato tutto come sperato...il passo nelle salite è stato di 4:54, 4:49, 4:43, 4:34 (9 secondi di differenza sulla media corrispondono a 8 secondi in meno di tempo di percorrenza) i recuperi in discesa sono andati dai 4:25 del primo ai 4:42 dell'ultimo...praticamente all'inverso dei tratti in salita...i tratti pianeggianti sono stati abbastanza regolari dai 4:42 ai 4:46
Concludo veramente soddisfatto, da qui alla Montefortiana (Mezza maratona con 5km impegnativi di salita e 5 di discesa) farò una seduta intensiva (tipo oggi) e una rilassata di collinare ogni settimana (con l'esclusione dell'ultima settimana) l'obbiettivo è quello di riuscire a fare un pò di gamba da qui al 18 gennaio, ma visto che il tempo a disposizione è veramente poco, il metodo Katzen prevarrà su tutto...per la serie...niente sedute impegnative in presenza di gambe stanche dalla seduta precedente.

Good Run Amici

giovedì 11 dicembre 2008

Mia moglie, la corsa e la mia terza passione...


Sta pioggia mi sta veramente mettendo tristezza, anche questa sera, per l'ennesima sera di fila mi son trovato dopo il lavoro, a sbirciare dalla finestra con l'amletico dubbio...andare o non andare, uscire col vento e la pioggia o rimanere a casetta al calduccio? finchè è in gara la pioggia non mi da il minimo fastidio anzi mi carica, (la Firenze Marathon ne è stata un lampante esempio) se avessi una maratona tra 3 settimane ancora ancora potrei infilarmi le scarpe ed andare, ma così senza obbiettivi importantissimi a breve termine, se penso di dover uscire sotto l'acqua per tenere un ritmo blando, mi viene in mente la frase che sicuramente mi direbbe mia nonna se mi vedesse e fosse ancora al mondo: "Ma steto masa ben?" (Ma stai troppo bene?) e così desisto, anche se terminare un allenamento ben tirato sotto la pioggia è molto più rilassante di un allenamento tirato all'asciutto....ma tornando alla domanda iniziale... per fortuna, la risposta è giunta in pochi minuti, è tornata a casa mia moglie e mi ha chiesto: che ne dici di impastare la pizza? detto fatto.
Pizza impastata e magnata, dopodichè, fotocamera in mano mi son piazzato davanti al mio acquario a spiaccicare qualche foto da postare sul blog...le foto non rendono molto ma vi assicuro che mettersi lì la sera, a guardare l'acquario con pesci e coralli che si muovono al ritmo delle correnti....è veramente rilassante....stasera niente corsa....settimana scazzo, ma domani sera ci vorranno tuoni e fulmini per tenermi a casa...a domani corsa...

Good Run Amici

P.S.....Per chi non se ne intende, questo acquario è un acquario marino di 280 litri, le specie di "alberelli" colorati che vedete, sono esseri viventi, sono coralli, cresciuti in questo acquario in circa 3 anni...al momento dell'inserimento misuravano 5-6 cm, la vera soddisfazione per un acquariofilo è vedere i propri pesci e i propri coralli crescere sani e prosperosi, tutti i coralli presenti non sono di "cattura" ma provengono da altri acquari di appassionati come me....la mia passione dura da circa 15 anni...ricordate, non regalate mai nemmeno un pesce rosso ad un bambino....i giocattoli si possono dimenticare, se ci si dimentica di un animale significa condannarlo a morte....

sabato 6 dicembre 2008

Dopo Firenze, via al potenziamento?

Dopo la (per me) esaltante prestazione di domenca in quel di Firenze, oggi son tornato ad indossare le scarpe e ad uscire per rimettermi un po' in moto in vista degli impegni futuri...la mezza maratona, la Montefortiana.
Alle 8 sono uscito di casa per un giretto che prevedevo fosse di 10-12km...alla partenza ero freschissimo (c'eran 4,5° voglio dire)...1000m dopo, avevo le gambe come domenica dopo 30km.... durante questa settimana punterò ad uscite tranquille, senza guardare il cronometro, non appena le gambe e il fiato torneranno quelli dello scorso week-end, mi inventerò qualcosa per arrivare bene al 18 Gennaio, tempo per fare un preparazione specifica non ce n'è, quindi, l'imperativo, sarà quello di ritrovare brillantezza e magari un filino di velocità.
L'obbiettivo?, beh, prima di tutto divertirsi poi....mmm vediamo, star davanti a Bress nella classifica finale.

P.S. Chiunque fosse arrivato al traguardo dopo le 3 ore e 30 a Firenze e abbia ritrovato in zona consegna borse un paio di polpacci fiammanti da 3:21:30 in maratona, è pregato di recapitarmeli, penso di averli lasciati là sul lungarno, dietro uno di quei rimorchi rossi, quelli con i quali ho corso oggi erano polpacci di legno...buoni per far braci più che per farsi na corsa... intanto delle mie amiche mi hanno invitato in palestra con loro per fare degli esercizi per rinforzare un pò le gambe...che dite vado?
P.P.S. Pimpe, la tua risposta la so....
P.P.P.S. quello in pantaloni verdi è li solo perla foto di gruppo, in realtà in palestra fa le pulizie e basta!

lunedì 1 dicembre 2008

La mia "FIRENZE MARATHON" 42km stupendi, 185 metri da pazzo, 10 metri di dura realtà, (solo per chi ha molto tempo...per due risate)

Bella Firenze, nonostante la pioggia, bella la gente che ieri ha popolato le sue strade, per applaudire 9000 runners che in una plumbea domenica di novembre, hanno invaso e calpestato 42195m di questo museo a cielo aperto, 7201 impavidi podisti, se ne sono portati a casa un pezzo di questa città, nella medaglia che si sono meritati all'arrivo, c'è un fiorino, moneta che in passato, ha contribuito a rendere stupenda e ricca questa perla d'italia!

Ebbene si amici, a Firenze, ho corso la mia settima Maratona, la mia miglior Maratona, sia in termini di tempo che in termini di DIVERTIMENTO, ma andiamo con ordine...

Sabato
Arrivo all'expo, seguendo le dettagliate indicazione del grande Matteo (Yervs), ritiro il pettorale e mi chiedono le cose in inglese... documents pleaese... mah... somiglierò ad un irlandese penso... da lì, mi dirigo verso la consegna pacchi gara e anche lì.... mi riparlano in inglese... vabbè penso, ho un viso troppo international!
Girovago un po' con la mia allegra famigliola tra gli stands, per fortuna ancora non affollatissimi ma dopo una mezz'oretta, decido che il signore che starnazza come un pazzo con il microfono in mano, ha raggiunto il suo punto di non ritorno sulla scala della mia sopportazione, sento già la gara... non posso avere gente che grida intorno.

Pomeriggio: Giretto spezzagambe tra i monumenti fiorentini, pensando al fantastico blogpoint al quale staranno partecipando gli amici Blogtrotters... un peccato non aver potuto conoscere FrancaRun, Ezio e gli altri bloggers.

Sera: Cenetta tranquilla... "Polenta e Baccalà" (ottima alimentazione pregara) dopodichè, giretto in piazzale Michelangelo per dare un'occhiata alla start line e fare qualche foto notturna di una Firenze che per oggi è stata graziata dalla pioggia.

Ore 22:30: dopo le varie telefonate ricevute nientepopodimeno che da: Gianluca e Andrea (World Champion) Rigo, decido di buttarmi a letto, inspiegabilmente, prendo sonno subito, all'una vengo svegliato dalla pioggia che si infrange sull'oblo del camper, è un vero e proprio nubifragio con folate di vento e quant'altro, penso: "Uf mancano 8 ore e 20 alla partenza, è un temporale passerà..." così, mi giro dall'altra parte (FINTAMENTE non preoccupato) e riprendo a dormire fino alle 4:45 quando a svegliarmi, è un'altra bella passatina d'acqua, ancor più decisa della precedente, non posso più dire "don't worry be happy"... tra 5 ore si parte, se i temporali tengono questa cadenza, alle 9 ci aspetta una bella doccia!!!

Alle 6 mi divoro 150g di pasta con olio e parmigiano, dopodichè, mi ributto inutilmente a letto per cercare di dormire fino alle 7:30, ma è inutile, dentro di me sto già scalpitando per la gara, rimarrò un ora e mezza a rivoltarmi sul letto e osservare mia moglie che dorme pacifica, come una marmotta in letargo....

Alle 7:30 esco dal letto, in un batter d'occhio, son già bello che pronto, vaselina a volontà tra le dita dei piedi, (non l'avevo mai provata, è straordinaria) cardio, pantaloncini, maglia da gara, scarpe, sacchetto rosa dell'organizzazione, gilet giallo dello stand Diadora, super tuta modello Ris, due sacchetti di nylon infilati nelle maniche... in caso di pioggia (poi capirete) GPS e via... alle 8 in punto, son sotto la statua del David in piazzale Michelangelo dove trovo Gianluca (vestito Ris come me) e sua moglie, mi avvicino e gli faccio: "dov'è la vittima? cominciamo con i rilievi?" Gianluca lo sento teso, è preoccupato per il suo ginocchio, ci facciamo subito una foto assieme, passano 2 minuti e compare Daniele di "W el Barça", bel personaggio, dopo 2 minuti arriva pure Monica... fortissima, con un accento giustamente indefinibile ma carica carica, non resiste al fascino mio e di Gianluca in tutona da Superpippo (noi siamo SuperPippe) e ci chiede di fare una foto in compagnia... le solite fans.
Più passano i minuti e più arrivano blogger, ho l'onore di conoscere uno degli artefici del mio Pb di oggi, il grande GianCarlo... concentrato è a dir poco, il simpaticissimo e romanissimo Brant, l'ideatore degli "schienali Blogtrotter" ossia Gianluca Masterrunner, Andrea Rigo (ogni complimento è scontato) che oggi seguirà in bici Matteo (Top runner... fortissimissimo, simpaticissimo, maremma...) alla caccia di un nuovo PB, Margantonio, preciso identico a come me lo aspettavo... che dire di lui... uno che ha fatto oltre 100 maratone sotto le tre ore... poi arrivano Sarah, Christian,Michele... che quasi non riconosco per via del cappello col frontino al posto del berretto di lana che ha nella foto dei suoi commenti, Claudione, (esordio bagnato, esordio fortunato) JackVr... spettacolare, in canottiera, occhiali da sole e foglio termico d'alluminio... gli chiedo: "quanto fai oggi?" "mah vado tranquillo sui 3:05" risponde lui, gli alzo gli occhiali da sole per vedergli gli occhi, gli dico "ma va, oggi stai sotto le 3 ore... (farà 2:59:59... immenso)... mancano 20 minuti alla partenza, i blogger uno dopo l'altro si implotonano nella propria gabbia di appartenenza, io rimango fuori fino all'ultimo con Gianluca e mi sincero della condizione psicologica di Monica e Claudio ai quali intimo un: "Mi raccomando, cattivi eh! E non mollare mai, cattivi!" Non mi deluderanno, Monica farà 4:56 (Galloway insegna...), Claudio 4:27... bravissimo!
Rimaniamo io e Gian... come ci eravamo trovati, ci lasciamo, una pacca sulle spalle, l'invito a non mollare mai e ognuno per la sua strada...
Entro nella mia gabbia, sono a circa metà dello schieramento, mancano 10 minuti alla partenza e Pioggiolo (il Dio della Pioggia) decide che oggi si fa come in piscina... ossia, ci si fa la doccia prima di entrare in vasca, e che doccia sia, 9000 pinguini rosa (per via dei parapioggia forniti dall'organizzazione) stanno stretti stretti uno all'altro sotto il diluvio, io, sono stato premuroso, ho ficcato i piedi dentro alle due borsette di nylon che mi ero portato appresso... almeno i piedi al momento sono asciutti.
Passano i minuti, non se ne può più di aspettare la partenza sotto la "pioggia", intanto, mi infilo con abile maestria il Gilet di nylon sopra la tuta Ris e strappo via la medesima dalla vita in giù... ("avrete così realizzato una fantastica giacchetta Ris Fatta in casa"... avebbe detto Giovanni Muchacha) setto il garmin, impostando il Virtual Partner... 43km in 3:24:00 ossia 4:43 di media... penso, sbagliandomi....
Scataparan, si parte, o meglio, partono i Top runner, io, mi strappo via alla Hulkl Hogan (si scrive così?) il parapioggia rosa, tolgo i sacchetti di nylon dalle scarpe, sono pronto, davanti a me si inizia a camminare, la pazzia comincia a farsi largo in me, mi guardo attorno, c'è gente incazzatissima che lancia spergiuri a destra e a manca, io, ebete, rido, penso a quante volte da piccolo sarei sceso a giocare sotto la pioggia se mamma coscentemente non me lo avesse proibito, oggi, posso fare addirittura 42km e 195m... un bel riscatto no?
NO cazzo!, la folla si apre davanti a me, un vento gelido si infila tra i runners, accompagnato da secchiate d'acqua da tutte le parti, non sono ancora passato sotto il gonfiabile della partenza che già ho rischiato di inciampare 2-3 volte su tutto quello che c'è per terra... salto praticamente a cavallina un runner che si è incautamente fermato ad allacciarsi una scarpa in mezzo al marasma...(probabilmente lo raccoglieranno esanime assieme a tutti gli indumenti dopo il nostro passaggio) piove, piove, il cielo mi ha dichiarato guerra, sguardo fiero e petto in fuori mi dico... oggi si combatte!
I primi 5 km, sembrano la fisher's man run... non si capisce un caspita, gente che ti taglia la strada, ti spinge, ti chiude sulle siepi, ma dove siamo??? mi girano le palle e decido di farmi tutta la discesa sul marciapiede a cannone, cercando di non scivolare tra il lastricato e le foglie, "sono pazzo", la discesa spiana, è ufficiale, per me, non piove più,(in realtà pioverà fino al mio 15°km), Sorpassare è quasi impossibile, la sede stradale è troppo stretta in questo tratto tra le viuzze del lung'Arno, arrivo al 5° km in 23:04 sono a 4:37 di media (il tempo medio dei 5:20 affibbiatomi è stato calcolato senza togliere i 3'08" del real time), intanto, il garmin mi abbandona, non mi prende più i Lap e mi segna i km a 700m dai relativi cartelli, "poco importa" mi dico, navigherò a vista, "navigherò", è la parola giusta, dato che un arzillo sessantenne mi chiude la traiettoria e per non centrare lui e il paracarro che lo affianca, mi "tuffo" in una pozzenghera in cui il fondo non sembra arrivare mai, lo ringrazio e lo mando a fanculo di cuore (anche questo è sport... almeno "scusa", poteva dirmelo no?... ma forse, anche lui pensa che sia straniero???).
Da qui in poi, le acque (a parte quelle nelle mie scarpe) si calmano, prendo un ritmo che mi faccia respirare bene fino al 10°km ( i secondi 5k in 23:31) al 12°km incontro "PierGiovanni" un MIO simpatico lettore che mi si affianca e mi fa... "tu sei Alvin? ti leggo ogni tanto"... Grande... ci salutiamo per ritrovarci poi al traguardo, fila via tutto liscio, mentre alterno km a 4:36 ad altri a 4:52 quando mi imbottiglio tra i runners.
Passano i 15km con gli ultimi 5km a 4:43/km, al 16°km mi appare Helga, la moglie di Gianluca che mi incita, al 19° Km prendo il primo gel, arrivo ai 20km (altri 5km a 4:47), mi sembra di andar via regolare, la FC è sempre sotto i 170bpm, bene, passo la mezza in 1:40 quasi spaccati... (va a capire perchè l'organizzazione mette il rilevamento ai 21 anzichè ai 21097m... mah!) i successivi 5 li chiudo in media perfetta ancora 4:43 con un cavalcavia nel mezzo, lo farei in retrorunning da quanto sto bene ma non mi pare il caso di strafare già adesso :).
Dal 25°al 30° faccio 4:42/km di media... sorpassando i pazzi pacer delle 3:30 e pensando "poveri ragazzi, già qui adesso? non arriveranno mai sotto le 3:30"...al 27° km da una finestra spalancata una graziosa ragazza bionda sta seguendo con lo sguardo il fiume di podisti che incede sotto di lei, le mando un bacio al volo, rimane un po' sorpresa del gesto ma mi risponde con un bel sorriso...(che matti sti runners) al ristoro del 30°km mi pappo un gel per avere un po' di botta qualche km più avanti, scelta azzeccatissima, arriva il 32° km... le cascine ("hascine" per Matteo Franca e il resto dei toscani) mi ero talmente ben preparato psicologicamente a questo tratto che lo affronto con rispetto e spensieratezza, l'enervit distribuisce gratuitamente i gel all'entrata del parco, c'e na signora che sta in mezzo alla strada e rincorre tutti, "prendi prendi", io il gel l'ho appena preso e decido di prendermi un pezzo di barretta... mi sembra di farle un dispetto a non prender nulla, solo 345m dopo, realizzo che i gel costano 1 euro e 60, "che scemo potevo prenderne na 20ina e infilarmeli nelle mutande fino all'arrivo", e tornare indietro a prenderli? no, mi pare brutto, è ancora presto per strafare.
Arrivo ai 33km, bene, ho quasi deglutito la barretta, visto che non avevo acqua da berci dietro , al 34°km intravedo da lontano Brant e gli grido... "Vai Brant, Grande", manco si gira e io decido di andare a prenderlo, lo affianco, ci facciamo 2 chiacchere e capisco che non sta attraversando il suo miglior momento, sarà stato per lo sforzo ma non reggo il suo ritmo... mi scappa di quasi 150m, non me ne preoccupo, il mio virtual partner nel garmin è lì, 20 virtuali metri avanti a me, nel frattempo sorpasso 2 lady Orange (Running evolution) a cui dico: "amiche del Giampy eh?" (a proposito... complimenti Giampy, fai un ottima selezione del personale) grandi! Le saluto e me ne vado, passano i km mentre attendo una crisi che oggi non verrà mai a farmi visita, sul finire delle cascine riprendo Brant che accusa qualche problema di crampi e mi da un in bocca al lupo, al 37° le "hascine" finiscono, dò un occhiata al virtual partner del Garmin... son 41m avanti (io) e rinasco, da lontano vedo Masterrunner, lo raggiungo gridandogli, "Grande Grande Masterrunner", son talmente incasinato che non ricordo che si chiama Gianluca, gli dico: "Se andiamo così, arriviamo in 3:20", mi dice "Grande un cazzo... son partito troppo forte, vai vai..". mi spiace lasciarlo ma prima di abbandonarlo gli dico "Dai forza, non ti far pigliare da Brant eh!!!"
Continuo a risalire la corrente di runners stanchi, continuo a sorpassare gente, dalla mezza al 35° 574 sorpassi, da lì al 40° altri 146... dalla mezza alla fine in totale saranno 828 e il tutto, grazie al pubblico, mi accorgo che quando passo in mezzo alla gente che applaude, le gambe accelerano il passo mentre applaudo e mando baci a destra e a manca, non so quando ma ritrovo per la terza volta Daniele... che tifoso... splendido, al 40° km si entra in città città (video), la gente è sempre più numerosa, io non capisco più niente (non che prima lo capissi) saluto gli spagnoli che applaudono con un "OLA OLA", i Francesi con "Bien Bien" mi escono cazzate a caso, sono ubriaco eppure ai ristori ho bevuto sempre e solo "Thè", batto i 5 alla gente, faccio il gesto all'orecchio con la mano come dire "non vi sento" , ho il sangue intossicato dall'energia che mi trasmette il pubblico, son rincoglionito di adrenalina, quando vedo mia moglie e mia mamma che mi riprendono, gli corro incontro e mi metto a gridare "Alla grande, alla grande" al 41° trovo addirittura "SuperRigo world champion" e Matteo che fanno in tempo a scattarmi una foto e ad incitarmi (un incitamento da un campione del mondo deve esser ripagato con uno scatto bruciante sul finale) faccio la curva e mi ritrovo sul lung'arno, passiamo accanto ai camion della consegna borse, lì c'è poco pubblico, così me la prendo con i Big, che hanno concluso in meno di 3 ore e che tranquillamente, coperti dal telo termico, vanno a ritirare la loro borsa, mi metto a gridargli "grandi grandi" loro si guardano tra di loro e annuiscono... probabilmente si saran detti:"Poverino è scemo" mi incarto la mia figura di merda e punto diritto al cartello dei 42km, ed è qui che nella curva a destra che immette in piazza S.Croce, gli ultimi barlumi di lucidità mi abbandonano completamente, sono in completa trance agonistica, sono ancora straconvinto di terminare in 3:19 e rotti, faccio l'ultima curva che quasi mi inciampo per salutare e mandare baci al meraviglioso pubblico che saluta i runner con sonanti applausi (riguardando il filmato dell'arrivo sul finire, dopo il babbo con il bambino entra un pazzo che lancia braccia ovunque.. .sono io si, son proprio Brinato, c'ho le prove video) durante gli ultimi 200m chiudo gli occhi e allargo le braccia in perfetto stile avionçito "Marçelo Otero vola, Marçelo vola" (tempi andati di un altro Lanerossi Vicenza) chiudo anche gli occhi, per assaporarmi gli ultimi metri di una maratona in cui mi son divertito come non mai, sulle mie piccole ali da aeroplanino, porto i volti e i commenti di tutti voi blogtrotters che mi siete stati accanto in questi mesi, bella gente, combattenti che non mollano mai... sono contento, di essere un blogtrotter, sono fiero di esser uno di voi!!!
Gli ultimi 10 m ho il tempo di guardare il tabellone, fa 3:24:30... capisco tutto, mi dico "Orca cacca, non son passato 3 minuti dopo lo start sotto al via"... due conti e in un batter d'occhio il sogno dei 3:19:59 è scoppiato come una bolla di sapone... scemo io a fidarmi del Garmin, all'arrivo, ritrovo PierGiovanni Brant, e Masterrunner, appena vedo mia moglie, le chiedo se sa quanto ho fatto di real time (mi rispondo da solo:"coglione come caz fa a saperlo???") non importa, in mona il tempone, oggi è andata alla grande, mi son divertito come non mai, in discesa libera sotto la pioggia, starnazzando tra le pozzanghere, salutando il pubblico, e tirando alla morte gli ultimi 2 km, non ho mollato un solo istante... no! è una bugia, ai ristori mi facevo 20m al passo mangiando e bevendo come un lupo!
Termino fresco come una rosa, ne sono certo, se l'anno prossimo avrò asfalto su cui correre, e tempo da dedicare... il nuovo Pb sarà solo una formalità...Mollare? mai!!!

Good Run Amici

MEMENTO AUDERE SEMPER... RICORDA DI OSARE SEMPRE

Altri Post

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs

RESPONSABILITA'

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica e non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L'amministratore del blog, pur mantenendo costante azione preventiva, non ha alcuna responsabilità per gli articoli, siti e blog segnalati e per i loro contenuti. Ogni commento inserito nei post viene lasciato dall'autore dello stesso accettandone ogni eventuale responsabilità civile e penale. Le foto ed i video contenuti in questo blog sono da intendersi a puro carattere rappresentativo, divulgativo e senza alcun fine di lucro. Sono copyright dei rispettivi autori/agenzie/editori.