Il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni.(CIT) Eleanoor Roosvelt...

...E i miei sono fottutamente belli (CIT) Paolo Scotti

martedì 27 maggio 2008

Caldo ripetute e neve...


Oggi giornata tipicamente estiva, quando sono partito da casa ore (18:10) il sole scaldava per bene e c'erano 28°.... la mia "tabella" prevedeva ripetute 1200+1000+800+600+400+200 alternate a 200 mt di recupero che nelle prime 2 ripetute sono stati camminati e nelle successive, metà camminati e metà a 5:40 circa.
Com'e andata? Mah sarà stata la banana delle 16:30 accompagnata da un bel mezzo litro d'acqua, sarà stata la nevicata sottoforma di pollini dei pioppi, o sarà che da quando ho iniziato ad allenarmi un po più seriamente mi sembra di andare veramente bene? fatto sta che su 14,3 km totali ho fatto 5 km di riscaldamento a 5:02 le ripetute rispettivamente a 4:01, 3:56, 3:57, 3:57, 3:55, 3:55, gli ultimi 4 km fino a casa a 4:34.... specifico che gli ultimi due km, sarà stata la sete, la stanchezza, il caldo,di fatto, che non ne avevo veramente più ma sono stato molto regolare e così forte 3:56/km anche se solo nelle ripetute, non ho mai corso, se ci aggiungiamo che non erano le 9 di mattina e che non c'erano 18°... questo allenamento è da incorniciare!

4 commenti:

Gianluca Rigon ha detto...

Evvai....sempre così !

Frate_tack ha detto...

Spingere spingere spingere sempre spingere!! Maledizione sto tempo non da tregua. Prima un freddo e la pioggia e ora il caldo. Dai che gli allenamenti devono continuare :o)
Riprendendo il post che mi hai lasciato per la Vienna Marathon, ti dico che anche io a Roma mi sono fatto un bel pianto liberatore in mezzo alla maratona. Ero partito con velleità di tempi buoni, ma dopo poco mi sono accorto che non andava, non andava, non andava... Maledetto caldo. Alla mezza sono passato a 1.52 una disperazione. Mi sono toldo il pettorale e il chip e me ne sono tronato indietro con e pive nel sacco. Poi pero dopo un paio di km fatti a ritroso per prendere il ponte sul tevere per il ritorno, ho preso coraggio e mi sono ri ri girato ri ri messo il pettorale e il chip e sono ripartito, concludendo in un osceno 4,15. Lezione : Partire sempre per una maratona consci che puo succedere qualsiasi cosa, nonostante tu possa essere sempre preparato e pronto. Comunque mi sono posto come obbiettivo una maratona dove non ci sonomolte persone (maratona di Egna/sudtirl Marathon)
Speriamo di fare il tempo li per poi potermi godere il resto delle maratone senza pensare troppo ai tempi. Ciao

Marco ha detto...

mizzeca che scheggia!!! complimenti!!! bellissimo allenamento!

Master Runners ha detto...

Si, quando trovi la giornata giusta è sempre una bella soddisfazione!

MEMENTO AUDERE SEMPER... RICORDA DI OSARE SEMPRE

Altri Post

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs

RESPONSABILITA'

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica e non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L'amministratore del blog, pur mantenendo costante azione preventiva, non ha alcuna responsabilità per gli articoli, siti e blog segnalati e per i loro contenuti. Ogni commento inserito nei post viene lasciato dall'autore dello stesso accettandone ogni eventuale responsabilità civile e penale. Le foto ed i video contenuti in questo blog sono da intendersi a puro carattere rappresentativo, divulgativo e senza alcun fine di lucro. Sono copyright dei rispettivi autori/agenzie/editori.