Il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni.(CIT) Eleanoor Roosvelt...

...E i miei sono fottutamente belli (CIT) Paolo Scotti

martedì 12 maggio 2015

Salomon Schio City Trail 2015, i Cobras, la Gloria e Ritorno al Futuro...


6:04, l’autostrada scivola veloce verso Schio, un sole stupefacente sta per incendiare il cielo di una giornata fantastica, le prealpi Vicentine spazzate da un leggera brezza sono in formato Full HD, aria tersa, zero nuvole… e’ il grande giorno, dopo mesi di pompaggio estremo il “Salomon Schio City Trail” First Edition, is coming…



 10 mesi fa sembrava una delle pazze boutade di Paolo MTS Franco (Emme per gli amici), ma il ragazzaccio ci ha creduto, l’idea, ha infervorato Matteo Fulmine della Notte Tizian,è stata coccolata dai ragazzi di Puro Sport Culture, benedetta da SALOMON, armata dai SUMMANO COBRAS e suffragata da 520 iscritti!!!

Roba da numeri 1 Io,Rigodanza,Rigo


Tutto è pronto in Start line, lo speaker Bress aizza “El Pueblo” del  Salomon Citytrail Schio, mani al cielo, 10 secondi al via e… fermi tutti, c’è da spostare una cazzo di macchina a 107m dal via, ferma a centro strada nel bel mezzo della via principale, attimi di delirio, qualche minuto di attesa e sbeng si parte, primo km abbomba, in petto ho spillato il numero 1, regalone di Emme, in quanto unico rappresentante dei “Summano Cobras” partecipante in corsa (Ricordo che il sorteggio sul chi dovesse correrlo è stato eseguito correttamente, a porte chiuse, a casa mia e c’ero solo io… nessuna obiezione è stata posta, onde per cui…).
Il primo km se ne va in 4’25”, i primi sono partiti #ComeNonCiFosseUnDomani , la seconda e la terza donna mi passano con l’espressione avida di due che si stanno facendo una vasca in centro il sabato pomeriggio, io shifto in modalità “Al gancio mode”.

 Al 2° km, a Poleo, inizia la “Via Crucis” nessuno prega attorno a me, corrono, corrono tutti, eiiiii ,  oooooooo piano ragazzi, questo non è il mio posto, mi faccio passare da 4 o 5 mentre genuflesso sgrano il rosario pronunciando due o tre "Ave o Maria" dinnazi alla seconda stazione, in realtà sentivo distintamente il cuore che picchettava la cassa toracica per uscire fuori e dirmi “Che cazzo stai facendo Willy???” mi calmo un attimo e tento di abbassare un po’ i Bpm con un "Padre Nostrooo che sei nei cieliiiiii" , funziona, non sono abituato a gare dai ritmi troppo intensi, il massimo dei bpm sono abitutato ad averlo in vista della Finishline o dietro ad Anna Zilio in salita ;) (Perché corre fortissimo).

 Tra il 3° e il 4° km nel fresco del bosco si sta da Dio, anche le gambe  rispondono discretamente, l’andatura rimane da pura eutanasia,  so che al 6°km si scollina e il più è fatto, quindi, mi metto sotto per i successivi due km, mi faccio un anestesia locale al cervello, penso alla pace nel mondo e me la corro.

Km 5.  Formalaita, primo ristoro Cobras, Carlitos mi fa una foto,


 mi bevo di gusto un bicchiere d’acqua e mi sciroppo in scioltezza i due km di dolce salita e guadi che mi separano da “Contrà Quartiero” , sarà il punto più alto di giornata, incontro e saluto un super “Cave”che mi incita salutandomi e porgendomi un bicchiere di sali (me l’ha ricordato lui 10 minuti fa… per la mia memoria a Quartiero non c’era nessuno!!!).

Modalità "ScappaDaiCaniConLaMaria inserita in discesa, 6 o 7 li metto dietro subito, alle spalle ho uno svogliato Elia Vanzo, oggi in giornata no (scusate se sabato è andato a podio di categoria nella 100km) un km e siamo a zigzagare per “Contrà Acquasaliente” breve tratto di asfalto in cui provo a svoltare convinto sul primo sentiero sulla destra (Cotto come un pero) mentre una voce megafonica mi richiama all’ordine “OUUUU, NO DE LAAAAA’, DE QUAAAAAAAA”!!! E’ la voce di Heinz altro baluardo Cobras impegnato a far traffico sul percorso, puntualissimo, gli dico che era una prova per testare la sua attenzione, mi risponde con un fraterno “MA VA IN MONA” il suo krapfen alle 7:10 del mattino allestendo la zona partenza è stata la mia “colazione del campione” , grazie fratello… (PANIFICIO CAZZOLA, MARANO VICENTINO…. IL PANE DI UNA VOLTA PROIETTATO NEL FUTURO)

 Heinz modalità PinkBlok

 Si torna nel bosco, sbaglio traiettoria sul tornantino nel guado e salto da un sasso all’altro tra le rocce (dentro al torrente) le mie Salomon XSCREAM 3D devono avere la suola a ventosa per non scivolare qui… precisissime, risalgo nella “Foresta della disperazione” tra bambole in altalena ed altre impiccate agli alberi, scorgo “l’Anna” una 50ina di metri davanti a me, il sentiero torna a scendere subito ma fatico a forzare il ritmo come vorrei in discesa,  un dolorino forse al fegato che pulsa ad ogni appoggio con il piede destro mi fa tirare qualche cane, A i A.

Intorno al 10° km passiamo accanto alla caratteristica fontana di “Contrà Reghellini” , appena fuori dal borghetto sento urlare dal bosco…. ne sono certo, è Fulmine col megafono, provo ad accelerare un po’, il vocione è sempre più forte finchè non leggo il cartello “Cunnilingus Gratis a 30m” oltre il cartello c’è sua maestà “Richard Beer”  “Taglia” bro, è sua la voce che per due ore cannoneggerà di incitamenti i runner di passaggio..MEDAGLIA AL VALORE, SUBITO!!!!

Foto di Stefano Rizzi

7 km all’arrivo, le buone sensazioni devo averle dimenticate da Taglia, ci sarebbe una morbida discesa da tirare a 3:30 ma mi trascino appena sopra i 4/km, quel che basta però per sorpassare “l’Anna” che con la discesa va d’accordo come Mayweather con Pacquiao.

 Dopo 11,5 km torniamo per una decina di metri sulla strada, altro Cobras di vedetta, un saluto al volo con “Aldo” che con un “Vaiiiiiiiiiii Alvinnnnn” mi lancia a 3:40 al km sulla discesa verso “Piane” dove si ritorna sull’asfalto, sono un origami di me stesso, incartatissimo, gambe quasi andate, so che c’è un'altra discesa per massacrarle del tutto un po’ più avanti, così mi fiondo al ristoro dove il “Dem” (Altro sfortunato Cobras non sorteggiato per correrla) fortunatamente non mi attende ne con un estintore a polvere ne con patatine e Ketchup  “Gnam Gnam” e giù a ridere (io e lui sappiamo) apre a canna il rubinetto dell’acqua pizzicando il flusso (Dem restando in tema no?) col palmo della mano e direzionandolo verso di me a 2 metri di distanza, dissetandomi con circa 4 litri d’acqua dei quali un quarto di bicchiere in bocca  e il resto a sbombarmi testa, maglia, pantaloni e scarpe…. Goduria,TOP!!!!




 Sbilanciatissimo in avanti e grondando fluidi, riparto tra i verdi prati, il caro Summano protegge i suoi Cobras qualche limpido km più in là, breve discesa e breve salita dove mi pianto stile trenino delle montagne russe sulla salita a cremagliera di Gardaland, “l’Anna” mi passa con spensieratezza, io apprezzo il suo incedere, prima della discesa sul sentiero natura c’è Marta e Viola, donna e principessina di Fulmine che incitano i  "citytrailers", mi viene in mente la storia della bambina monodente raccontatami da Fulmine,rido come un pirla…

Ultima discesa utile per spolparsisi del tutto le gambe,vuoi non prendere al balzo l’occasione? mi dico “pensa di correre sulla moquette e schiaccia giù duro #FinoAllaFineDelMondo ” corro talmente forte che ripasso “L’Anna” e arrivo sull’asfalto ancor prima di rendermi conto di esserci arrivato, poi mi volto, vedo la Delorean di Doc in “Ritorno al Futuro”  e capisco tutto, 88 miglia orarie dice il GPS… tutto mi è chiaro, sbeng, lo stargate si chiude dietro di me, mi ritrovo sull’odiato asfalto svuotato di ogni cosa, Marcello mi da la spinta emozionale per fare almeno altri 500m sotto i 4:30 poi allo scoccare del 15°km il patatrac, brividi di freddo pervadono la mia cute… cazzo, ci saranno 28° al sole ed ho i brividi?

Ziiiiiiiiiiiiiiiiioooooooooooooooooooooonnn proprio nel mentre “L’Anna” mi risorpassa con freschezza, guardo il mio splendido Suunto Run verde Lime in cerca di un riferimento, leggo 5:01\km (in caduta libera) più corro e più la mia falcata si accorcia, un giovanotto mi fa, "dai su che ormai arriviamo insieme", mi esce sincero un “Cazzo, se mi aspetti volentieri”  poi, poco più in lak c’è il caro Lek che mi da coraggio, dentro di me penso di avergli detto “So morto” ma probabilmente lui ha sentito solamente un biascicato “astfr mdrtc” altri 50m e un magrissimo e abbronzatissimo Lipstik mi indica la retta via, attraverso la strada, prima scalinata leggera… rido per il dopo… il giro nel “Parco della Valletta” è la mia Via Crucis, alterno la corsa al passo, l’andatura spazia da 10m a 4:30 a 40m a 12:10… mi passano in 2-3… mi autoconvinco che siano fantasmi e non rispondo alla provocazione.

 Sul discesone con risalita scorgo Silvia in alto che scatta foto… Comincio a minacciarla dal basso dicendole che se riesce a farmi una foto mossa con l’andatura che ho, la tolgo dalle amicizie di Feisbuc ;) provo a correre, guardo il Suunto, il mio Virtual partner impostato per concludere in 1:29:59 mi coglioneggia bevendosi una birra al traguardo, voglio piangere,” Scalette dell’Arco”
per fortuna in discesa,  cartello


 Il "DEM"

  (se non muoio prima) il cartello è bugiardissimo, lo abbiamo messo li apposta al mattino io e il Dem, in realtà mancano solo 920m… #cheffigata, arriva la scalinata, anzi “LA SCALINATA”


   il tipo davanti a me, GI U RO, la fa tutta di corsa… si, è un allucinazione, fidati, non si può fare, io mi dico, beh dai, gli scalini a due a due però, quelli si li posso fare tranquillamente… (nei sogni) ne faccio esattamente 8, (4 balzi) e decido che è troppo rischioso per la mia incolumità continuare così quindi desisto e li scalo in modalità #OttantenneConBorseDellaSpesaConCagnettoDaLeccoAlGuinzaglioCheTiraDallaParteOpposta… con calma arrivo su in quei due minuti di gioia e bestemmie, attraverso la strada e c’è, e c’è, c’è… c’è… provo dolore solo al pensiero, portate pazienza, mi arrampico letteralmente al corrimano in legno per superare gli ultimi 24 scalini sbagliati per arrivare in zona “Castello”… il Virtual Partner  del Suunto è alla seconda Birra (Muori Bastardo) sento un vociare lontano sempre più vicino… oddio, gli angeli, stanno venendo a prendermi, noooo, Castello, si scende, incrocio Rigodanza in gonnella, (altra allucinazione)  vedo la fidanzata di Aldo incastratissima in un angolo che fa agguati fotografici spettacolari, noooo cazzo, devo correre per la stampa.. 



Curva a sinistra, curva a destra, scalette in discesa, 151m di rettilineo, duomo a sinistra, striscioni Suunto, Salomon, Polidoro come se piovesse, curva a destra, gonfiabile, Bress saluta il mio arrivo e salto letteralmente al collo dei due Pilastri Cobras ideatori di tutto, Paolo Mts Franco e Matteo Fulmine della Notte Tizian… 
GRAZIE Paolo per aver partorito l’allora pazza idea “Schio CityTrail” mi cospargo il capo di cenere, la sera che me la proponesti non avrei scommesso un solo euro sulla riuscita, sei l’essenza del “ChiLhaDuraLaVince”  e del “SeVuoiFarloPuoiFarlo”

 GRAZIE  Fulmine per aver buttato tutta la tua esperienza,il tuo entusiasmo, la tua passione e gran parte del tuo tempo libero degli ultimi 6 mesi per la  riuscita dell’Emme Progetto, grazie ai compagni Cobras, stakanovisti puntuali, sempre a disposizione, grazie per avermela fatta correre fratelli, grazie a Salomon, a Puro Sport a tutti gli sponsor che hanno creduto nel progetto “Schio City Trail” e a tutti i piccoli grandi volontari, grandi persone, grandi uomini.

Sul “Terzo Tempo”... Troverete un ampio reportage sui libri di storia dei vostri figli e i figli dei vostri figli… se ve lo siete perso… tranquilli, 365giorni e ci trovate là… in “Fabbrica Alta” a bere il prosecco a canna, ritirando il premio “NOI SIAMO IL FUTURO”… umili, come sempre… “ELEVATE YOUR RUN, GO FAST, GO COBRAS!!!!”


Emme e Fulmine, dopo 3 giorni a sonno zero, potete andare a dormire…. GRAZIE Fratelli


  Io Andrea + Andrea
 Altre foto in arrivo!!!







MEMENTO AUDERE SEMPER... RICORDA DI OSARE SEMPRE

Altri Post

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs

RESPONSABILITA'

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica e non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L'amministratore del blog, pur mantenendo costante azione preventiva, non ha alcuna responsabilità per gli articoli, siti e blog segnalati e per i loro contenuti. Ogni commento inserito nei post viene lasciato dall'autore dello stesso accettandone ogni eventuale responsabilità civile e penale. Le foto ed i video contenuti in questo blog sono da intendersi a puro carattere rappresentativo, divulgativo e senza alcun fine di lucro. Sono copyright dei rispettivi autori/agenzie/editori.